DENTRO A UN AMORE

Quando sei dentro a un amore,
ti senti sempre protetto.
Hai una lampada accesa sul comodino
del tuo cuore
e anche in quelle notti
in cui i vecchi fantasmi e le paure
bussano nei tuoi sogni,
riapri gli occhi e il dolce pensiero
ti riporta a casa.
Quando sei dentro a un amore
non t’incupisce il grigio inverno perché
cammini sottobraccio alla primavera,
nel tepore del suo petto palpitante.
Quando sei dentro a un amore
non percepisci l’aggressività della gente,
perché sei all’interno di un cerchio rotondo .
Quando sei dentro a un amore,
la malattia, la guerra, la morte,
spaventano di meno,
perché sei al sicuro,
perché sei,
profondamente,

VIVO

Miriam Messina

 


18193972_1072895996143500_2293825078897653280_n

REPUTAZIONE E FACEBOOK

Oramai facebook e i social network sono diventati uno dei passatempi preferiti dell’epoca moderna. Spesso si commentano i post degli amici anche in modo scherzoso e irriverente, a volte audace, o si pubblicano  contenuti dal dubbio gusto. Mi chiedo se un professionista o una persona con un’immagine pubblica da difendere, non debba pensarci due volte prima di commentare o di pubblicare. La mia domanda è questa: la vostra opinione su una persona potrebbe cambiare, se questa postasse post non eleganti, troppo sboccati o  volgari? La reputazione e l’immagine pubblica sono importanti  o conta soltanto divertirsi ed essere sé stessi sui social network?

smartphone-da-donna-744x445

LA VOLONTA’DI NON PERDERSI

Ogni volta che si rivedevano sembrava sempre la prima volta. Il mondo girava vorticoso, ma loro sapevano restare fermi nelle parentesi tonde del loro amore. A volte lui o lei mettevano una virgola a quella passione troppo grande, ogni tanto anche un punto e virgola, ma un punto vero e proprio, mai. Non volevano uscire fuori dall’incanto, non avrebbero mai permesso che ciò accadesse. Perché in fondo è soltanto la volontà forte e reciproca che tiene insieme le coppie. La volontà di non perdersi mai.16195606_980559578710476_6574528871191320261_n
~ Miriam Messina

LA NOSTALGIA DOLCE

16298816_982309635202137_7159553860625146300_nC’è una nostalgia dolce che ci assale in alcuni momenti di felicità. È un piccolo senso di colpa per coloro che amiamo e che in quel momento non sono con noi a condividere quell’attimo. È un dolore sottile per il ricordo di altre felicità passate e ormai lontane. È una catena leggera attaccata alla gamba, mentre camminiamo sul sentiero del sole. È dolce ma con un pizzico di amaro sulla lingua.

GIOIE A GRAPPOLI COME L’UVA

Tutto quell’odio che ci siamo portati dentro per anni, l’indifferenza con cui ci siamo alimentati, e su cui abbiamo basato la nostra sopravvivenza emotiva, sono svaniti con la tua scomparsa, lasciando soltanto amarezza, inquietudine, tristezza. Eppure lo sapevamo già che dopo sarebbe stato tutto diverso. Avevamo vissuto già lo stesso film, e credevamo che aver provato già tanto dolore ci rendesse immuni, come aver preso già una volta la varicella. Invece la grande beffa della vita è che ti può mettere al tappeto più di una volta, anche più di due volte. È tutto random. E’ tutto casuale. Devi solo avere un buon giubbotto antiproiettile. E resistere. Poi quando ti arrivano le gioie, arrivano come i grappoli d’uva, tanti acini tutti insieme, che non sai se mangiarli tutti o lasciarli lì, e ti viene rabbia perché  ci vorrebbe un10592662_10153459756502922_1111236748160451676_n po’ di ordine, una giusta frequenza e invece devi prendere tutto come viene, anno dopo anno, fino a quando gli anni cominciano a diventare talmente veloci che non riesci neanche più a contarli.