IL MARE

Ci puoi stare anche trent’anni vicino al mare tutti i giorni, ma comincerai ad amarlo solo quando te ne andrai. Quando poi tornerai, potrai sentirlo quell’odore che ti entra nelle ossa, potrai sentire la salsedine che ti cambia l’odore dei capelli e potrai capire che il mare non è un confine ma è la libertà.

– Miriam Messina

Annunci

IL FILO SPEZZATO

Non pensare che se spezzi il filo che ti collega a una persona, poi col tempo quella persona sarà ancora tua. Non sempre il tempo è galantuomo. La maggior parte delle volte il tempo separa e basta, e ogni volta che quella persona avvertirà la tua mancanza e tu non ci sarai, poi quello strappo non lo potrai rattoppare più, perché a forza di rammendi il tessuto si logora e non ne resterà più nulla.

– Miriam Messina

I PEZZENTI

Chi sono i pezzenti?
Sono coloro che per una manciata di denaro, che a volte non supera pochi euro o poche decine di euro, sono disposti a perdere la dignità. Sono disposti a sputare in faccia a un amico o a rendersi ridicoli davanti agli altri.
Chi è pezzente col denaro lo è anche nei sentimenti e nei rapporti con gli altri.
Sono coloro che rinfacciano, che umiliano, che usano mezzi sporchi per uscire puliti dalle situazioni.
I pezzetti non sono i poveri.
Assolutamente no.
I poveri spesso non li riconosci perché sono vestiti di dignità.
I pezzenti li riconosci subito.
Mio padre da piccoli ci ripeteva sempre: “ricordatevi che voi siete dei gran signori, anche se non avrete soldi, lo sarete sempre, perché il signore si riconosce dal comportamento”.

– Miriam Messina

IL PADRE E’ UNA PIETRA

Ognuno se lo porta dentro
il suo papà
il suo babbo
il suo papi.
Te lo porti dentro da vivo
e ancor più forte da morto.
Il padre è una pietra
nella nostra esistenza.
Pietra perché forte come
una roccia
o pietra perché resta lì
e non si toglie più
dai ricordi
belli o brutti.
Il volto di un padre
non ha lineamenti
è un volto unico
un quadro immobile.
Le parole di un padre
ci restano nelle orecchie
e ogni tanto le ripetiamo
con lo stesso suo tono.
A volte le richiamiamo noi
ma più spesso ci entrano
nella testa da sole
e non se ne vogliono andare.
Beati coloro che vedranno
il padre tornare bambino
nel tempo della vecchiaia
e avranno la possibilità
di fare da padre a un padre
per far chiudere un cerchio.
Il padre è una pietra
incastrata nel cammino
della nostra vita
per sempre.

Miriam Messina

 

29020084_10214590465269389_1513953926_n

PARLATELE

Consiglio ai maschietti:
se volete conquistare una donna, parlatele.
Non importa se siete magri o robusti, se avete gli occhi marroni o azzurri, se siete biondi o pelati.
Parlatele, scegliete belle parole,
sceglietele una ad una. 
Perché i centri del piacere, nel cervello femminile, si attivano attraverso l’udito.

– Miriam Messina

LA NOSTRA STORIA

Ci conoscemmo a maggio
e ci sposammo a dicembre,
a Natale.
Non sapevamo niente
delle storie degli altri
e non le volevamo sapere.
Prendemmo una casa,
mettemmo un crocifisso
una Madonnina sul letto
e ogni settimana aggiungevamo
qualche mobile.
Fu tutto talmente naturale
senza difficoltà.
Perché volevamo stare insieme.
Era cosi bello stare abbracciati sul letto.
Lavoravamo e poi stavamo insieme
e piano piano organizzavamo
le cose intorno a noi.
Una storia semplice
forse banale
ma è la nostra storia.

– Miriam Messina

 27458925_1321068704659560_7933280195815968005_n

LA VITA DI ADESSO

Siamo restati fermi per anni,
poi la vita ci è ruotata intorno
come un vortice. 
Ci ha affollato la testa e il cuore
come gli uccelli impazziti
che volano sui campanili.
Ci ha mescolato nelle sue membra
senza neanche il tempo
di risalire a galla
per respirare.

Dove sono finite
le lunghe serate a leggere,
a guardare fuori dai vetri appannati,
a camminare piano,
assorti solo nel rumore dei nostri passi,
a parlare ore con un amico qualunque
come se il tempo fosse fermo ed eterno?

Adesso è come essere in un altro film,
eppure i protagonisti siamo sempre noi
anche se siamo talmente cambiati
che siamo persone diverse.

#miriammessina22528226_1226444134122018_2463889260348770955_n

L’OBLIO

22365340_1218993478200417_3386126179818563650_nNon provo odio per alcuna donna
o situazione della vita
che ti tenga lontano da me.

So che i tuoi pensieri
sempre
sono rivolti a me,
con chiunque tu sia
o qualsiasi cosa
tu stia facendo.

Odio piuttosto il sonno
ché vilmente ti allontana da me,
perché in quel luogo
non sei padrone dei tuoi pensieri.

Provo a venirti a cercare anche li
a volte
ma è tanto difficile lo sai.
Per tal motivo voglio sempre
dormire qualche minuto prima di te
per non sentirti scivolare via.

Per tal motivo temo
il giorno in cui
il sonno diverrà eterno.

Io temo quel giorno amore mio
e prego,
affinché l’oblio cada prima
sui miei occhi
e tanto tanto dopo
sui tuoi.

#miriammessina

UNA DONNA DEVE

UNA DONNA DEVE

Una donna deve sempre dare
conto agli altri.
Prima ai genitori
poi al marito
poi ai figli.
Deve dare conto alla gente
per suoi amici
per i suoi pensieri
per i suoi abiti
per le sue scelte.
Una donna deve sempre.
Deve.
Nel corso della sua vita
pochi saranno i momenti
in cui avrà potuto bere
dal prezioso calice
della parola libertà.

Miriam Messina


libertà.
20525715_1159988400767592_551270018982153113_n