DENTRO A UN AMORE

Quando sei dentro a un amore,
ti senti sempre protetto.
Hai una lampada accesa sul comodino
del tuo cuore
e anche in quelle notti
in cui i vecchi fantasmi e le paure
bussano nei tuoi sogni,
riapri gli occhi e il dolce pensiero
ti riporta a casa.
Quando sei dentro a un amore
non t’incupisce il grigio inverno perché
cammini sottobraccio alla primavera,
nel tepore del suo petto palpitante.
Quando sei dentro a un amore
non percepisci l’aggressività della gente,
perché sei all’interno di un cerchio rotondo .
Quando sei dentro a un amore,
la malattia, la guerra, la morte,
spaventano di meno,
perché sei al sicuro,
perché sei,
profondamente,

VIVO

Miriam Messina

 


18193972_1072895996143500_2293825078897653280_n

Annunci

LE DIECI REGOLE PER CONQUISTARE UN UOMO

Ragazze, dopo un’attenta valutazione del mondo maschile, ho stilato una lista semi-seria, ma non tanto semi, che ci farà riflettere sul fantastico mondo dei maschietti.

1 – Non parlare troppo, si stancano di ascoltare.

2 – Essere sempre belle

3 – Usare frasi semplici: ho fame, ho sonno, ho voglia di fare l’amore.

4 – Imparare a cucinare i loro piatti preferiti.

5 – Non telefonarli o whatsapparli se non strettamente necessario.

6 – Imparare le tecniche segrete delle pornodive.

7 – Non lamentarci con loro se abbiamo dei problemi o delle preoccupazioni.

8 – Dare loro sempre ragione.

9 – Trovare un altro uomo che ci ami davvero, con tutti i nostri difetti.

10 –  Quando ce ne saremo andate con un altro capiranno cosa hanno perso e ci ameranno davvero.taglioAlta_001369

L’AMORE AI TEMPI DI FACEBOOK

Una volta se a un ragazzo piaceva una ragazza doveva farsi coraggio: cercare di avvicinarla, magari eludendo le barriere di sguardi e  gelosie delle amiche, oppure telefonarle a casa, col rischio che rispondesse proprio il padre.  Nel momento in cui poi lei era davanti a lui, il ragazzo avrebbe dovuto parlare e inventare delle frasi originali e divertenti, con la bocca secca dall’emozione e il cuore palpitante di ansia.   Una volta però superate queste piccole grandi prove, se nasceva una storia, aveva un valore alto, perché a quella storia era legata l’attesa, il coraggio, la forza, la paura e infine il premio della conoscenza. Se ci pensiamo bene, le cose che ci siamo guadagnati con fatica, le consideriamo preziose, e prima di trascurarle o gettarle via, ci pensiamo bene e cerchiamo di tenerle custodite e protette.coppia cellulari    Oggi i ragazzi si conoscono attraverso un click, il massimo del coraggio   è richiedere amicizia su facebook e  poi magari scrivere un messaggio. Se lei accetta, e tra giovani lo si fa facilmente, è una cosa normalissima, e se poi lei ti risponde in chat, è ancora più plausibile, che male c’è in fondo. Cosi’ ci si ritrova magari a un primo appuntamento, senza averlo davvero desiderato, senza averlo potuto programmare  e aspettare a sufficienza. Si dicono parole sbagliate, si passa il tempo col cellulare in mano e, invece di creare la magia del momento, con sguardi e frasi profonde, cercando davvero di conoscere l’altro, si pensa a dove farsi il primo selfie insieme, e come postare il link del posto in cui si sta bevendo qualcosa insieme, per mostrarlo a tutti i contatti, senza pensare che quel qualcosa che si sta creando, potrebbe essere qualcosa di speciale, di segreto anche, che deve crescere piano piano e con attenzione, senza macchiarlo coi giudizi dei finti amici e con un’esposizione prematura che mette in evidenza il look, le marche d’abbigliamento, il fisico, a cui oggi si dà davvero troppa importanza. Col rischio che se quella foto del primo appuntamento non riceve i “mi piace” sperati, si pensa di non esser fatti l’uno per l’altra, e se il migliore amico invidioso, dice che la ragazza ha le gambe storte, non la si considera più la bellissima ragazza che ha fatto girare la testa e non la si cerca più, tanto ce n’è già un’altra pronta su whats app da contattare e a cui mandare una foto a torso nudo, per mostrare i pettorali depilati e il fisico palestrato.