TI PROMETTO

22730384_1233777343388697_4945322849595022968_n (1)– Ti prometto che diventerò una donna ricca
e avremo sempre tutto ciò che desideriamo,
ti prometto che sarò sempre la più bella,
cosicché tu non possa mai guardare nessun’altra,
ti prometto che ogni giorno sarà speciale
e che inventerò per noi, giochi nuovi da sperimentare.

Ti prometto che mi vedrai ogni giorno con occhi diversi
come se avessi ogni giorno
una donna nuova tra le braccia.
Ti prometto di esserci quando avvertirai solitudine
e di ignorarti e quando avrai bisogno di crescere
e capire quali sono le cose che contano.
Io prometto e prometto ancora.
E tu ?

– Io non posso promettere nulla.
Sono un uomo e non posso sapere
cosa domani accadrà.
Vorrei starti accanto,
mi riesce tanto bene abbracciarti,
baciarti, carezzarti,
farti sorridere e brillare gli occhi.
forse è la cosa che mi riesce meglio,
amarti e farti felice…

Miriam Messina

Annunci

NON ACCADRA’

A un certo punto,
quasi scherzosamente,
lei gli chiese:
“ma un giorno che litigheremo seriamente
e sarai sicuro di non vedermi più…
Quel giorno…
cosa ti mancherà
maggiormente di me?
C’è un particolare, che pensi che
ti mancherà più di tutti?
Che so: il sesso, le carezze, la voce,
lo sguardo, il sorri…”
Lui la interruppe bruscamente
scuotendo il capo deciso e disse:
“non accadrà!”

#miriammessina22552493_1229699420463156_7308907073304222686_n

RESTAMI ACCANTO

22196476_1216061361826962_6316507219649733139_n

Restami accanto nei giorni bui
ma soprattutto in quelli di luce
perché sarà la felicità a
tracciare il nostro cammino.

Restami accanto quando
sarò nervosa e stanca
e il tuo abbraccio sarà
la mia unica medicina.

Restami accanto il giorno di Natale
quando le mie mancanze saranno
più dolenti e scartero’
il tuo regalo
come fosse l’ultimo.

Restami accanto nella calda
estate rovente
quando la pelle sarà salata di mare
e i piedi sporchi di sabbia.

Restami accanto quando
non avrò voglia di cucinare
e ci faremo portare una pizza.
Restami accanto quando i figli
andranno via e la casa resterà vuota.

Restami accanto quando
scoprirò i primi capelli bianchi
e quando per leggere le etichette
dovrò prendere gli occhialini
dalla borsa.

Restami accanto adesso
che sono bellissima e ti amo
e ferma il tempo con la tua forza
per restare insieme per sempre.

#miriammessina

L’OBLIO

22365340_1218993478200417_3386126179818563650_nNon provo odio per alcuna donna
o situazione della vita
che ti tenga lontano da me.

So che i tuoi pensieri
sempre
sono rivolti a me,
con chiunque tu sia
o qualsiasi cosa
tu stia facendo.

Odio piuttosto il sonno
ché vilmente ti allontana da me,
perché in quel luogo
non sei padrone dei tuoi pensieri.

Provo a venirti a cercare anche li
a volte
ma è tanto difficile lo sai.
Per tal motivo voglio sempre
dormire qualche minuto prima di te
per non sentirti scivolare via.

Per tal motivo temo
il giorno in cui
il sonno diverrà eterno.

Io temo quel giorno amore mio
e prego,
affinché l’oblio cada prima
sui miei occhi
e tanto tanto dopo
sui tuoi.

#miriammessina

L’IDEA DI NOI

Non so come siamo arrivati a questo punto.
Abbiamo preso in considerazione
di cambiare città, 
di cambiare casa,
cambiare amici
e cambiare persino divano
quando è diventato troppo logoro.
Abbiamo preso in considerazione
l’idea di cambiare fede religiosa
o di provare la nuova dieta senza pane.
L’idea però di vivere l’uno senza l’altra
non l’abbiamo mai
presa in considerazione.
Mai. Neanche per un secondo.

Miriam Messina21768199_1202283006538131_3585776648598842831_n

A DISMISURA

Si innamorarono a dismisura.
Inizialmente fu uno squarcio
che si aprì nel ventre
della più banale quotidianità.
Successivamente fu un
andirivieni di palpiti
ordinatamente sparsi
sul tappeto dei più imi desideri.

Le bocche chiedevano.
Le mani comandavano.
I corpi obbedivano.
Le vite asservivano.
La gente loscamente tramava.

Si innamorarono a dismisura.
A capofitto.
A squarciagola.
A dirotto.

Si innamorarono.
Senza vie di fuga.

  • Miriam Messina21317914_1189961251103640_1367812770962437502_n

SOLO CON LEI

In quel periodo avrei potuto avere
qualsiasi donna avessi desiderato.
Bionda, mora, rossa,
giovane, ingenua o esperta,
snella o formosa,
ricca o potente, da vivere da re.
Scelsi di stare solo con lei.
Fu un dono che le volli fare,
un dono che rese ricco me,
che ci rese ricchi entrambi.
Me ne resi conto in tempo,
prima di poterla perdere.
Fu la scelta migliore della mia vita.
Per una volta decisi di non pensare.
Lasciai scegliere alla pelle
e a ciò che provavo vicino a lei,
a come mi faceva sentire.
Inebriato.
Scombussolato.
Eppure completo, sazio.
Scelsi di stare solo con lei.
Tra un’infinità di donne
e un’infinità di tentazioni
tutte sbagliate.

Miriam Messina20106405_1148257971940635_8760845896323767107_n (2)

 

 

I NOSTRI DISCORSI

I nostri discorsi più importanti
cominciarono nelle nostre teste
prima ancora di aprir bocca.
Non furono gli occhi a cercarsi
e neanche le mani.
Non fu come nelle poesie.
Fu qualcosa di più crudo e forte.
Fu come un terremoto
che squarcia la quiete del sonno.
Fu la tua persona che incontrò la mia
si presentarono a nostra insaputa

Miriam Messina

 

13600348_10209018263727833_7898137883711056264_na.

NON SAPEVA

 

 

19105923_1114326885333744_4495620276290091311_n

Non sapeva nulla dell’amore.
Glielo spiegavano ogni volta
le sue braccia
senza vane parole.
Non sapeva nulla
delle finzioni della gente
perché viveva
in un corpo di aria e
in un mondo di luce.
Non sapeva
andare in altro posto
anche se le vie erano segnate.
Sapeva soltanto
tornare
ritornare
a casa.

Miriam Messina