PER DIMENTICARE

Se vuoi davvero dimenticare un uomo, non serve parlarne con le amiche o aspettare, perché se la tua vita resterà la solita, anche a distanza di un anno, ci penserai ancora e ancora. Un ottimo modo per archiviare quella persona che hai in testa, è riempire la tua testa con un’altra più interessante. Supera la timidezza e sforzati di contattare qualcuno che ti colpisce tantissimo, qualcuno che hai sempre ammirato, ma considerato irraggiungibile. Nel momento stesso in cui cominci a parlare, a confrontarti con un uomo che ritieni super attraente, automaticamente comincerai a non pensare più all’altro, è matematico. Se sarai respinta, la nuova delusione oscurerà la precedente e i tuoi pensieri avranno una distrazione immediata, se invece inizierà una storia, vivila senza farti troppe illusioni sul futuro, godila per come viene. In entrambi i casi sarai guarita.

– Miriam Messina

ANTIPATICA

Con alcune persone devi imparare a diventare antipatica, se vuoi essere rispettata. Purtroppo alcuni idioti pensano che se sei gentile, dolce, accomodante, sei incompetente. Non sanno che le persone di valore hanno modi garbati e sono altruiste.Impara ad essere antipatica come loro, ma soltanto con loro. Lasciali soli con le loro inutili convinzioni e splendi altrove. Vedranno il riflesso da lontano.

– Miriam Messina

LA FRASE GIUSTA

La frase giusta da rispondere a tono a chi ti manca di rispetto, la pensi sempre dopo, a freddo, mentre quando potresti dirla, magari sei gentile e poi ti penti. Gli altri invece sono sempre pronti con la risposta giusta, tagliente, sferzante, che ferisce.
Sai perché accade? Perché loro sono convinti che sono tutti maligni, proprio perché lo sono anche loro. Anche quando pensano, sono cattivi, freddi, disillusi, per cui sono allenati alle risposte, alla guerra fredda.
Le persone in pace con la vita, invece, hanno pensieri puri, e non riescono a rispondere a tono alle cattiverie , perché devono prima ragionarci, per difendersi.
Resta puro, non diventare come loro.
– Miriam Messina

UN PASSO AVANTI

Se hai vissuto dei momenti duri nella tua esistenza, non sentirti uno sfigato, un poveretto. Piuttosto, fermati e rifletti. Se hai attraversato già questi eventi, vuol dire che hai già superato delle prove, per cui sei un passo avanti a coloro che hanno avuto vita facile. Perché credimi, il difficile arriva nella vita di tutti, solo che chi è stato temprato da giovane, poi lo affronta con una grinta e una serenità diverse. Quindi ogni volta che devi superare un ostacolo, non rammaricarti, piuttosto pensa che sia un allenamento che poi ti permetterà di acquisire competenze. Non ci credere a coloro che ottengono grandi traguardi senza sacrifici. Dietro ogni persona che ammiri, che ha carattere, che ha una posizione, c’è sempre duro lavoro e fatica. Devi solo imparare come canalizzare i tuoi sforzi per non macinare nel senso sbagliato, ma avere il timone in mano con la rotta in testa da seguire.
– Miriam Messina

7 TAPPE

Le altre donne non possono essere tue rivali, ma al massimo tue amiche, perché tu sei unica, e anche se oggi hai qualche chilo in più, anche se ti senti demotivata nella tua vita professionale, è soltanto un momento, ma presto ti rifarai. Comincerai a mangiare meno, a camminare, a fare le scale a piedi, parcheggiare l’auto più lontano. Poi comincerai a imparare cose nuove e rimetterti in gioco sul lavoro, insomma sarai la migliore te stessa che hai sempre immaginato. Comincia sin da ora a scrivere un diario con le prime tappe che vuoi conquistare, ma attenzione, non commettere l’errore che fanno tutte: inizia a piccole dosi, anche uno step minuscolo al giorno. In una settimana saranno 7 step. Datti un piccolissimo, ma proprio minimo, traguardo da perseguire già da domani, poi un altro per dopodomani, senza pensarci troppo, ma con la convinzione di farlo e basta. Vedrai che mercoledì sera, a quest’ora, avrai fatto 7 piccole cose in più.
Qual è la prima tappa che hai segnato per domani?: scrivilo sotto nei commenti.