PEZZI DI TE

Ero stanca di cercare i tuoi occhi in qualcuno, il sorriso in un altro, e voltarmi perché quella voce sembrava la tua, e più avanti confonderti col passo svelto di un altro ancora. Era come se ti fossi separato in tanti pezzettini sparsi per il mondo, disseminati per farmi impazzire. Non avevo neanche più una foto per rivederti almeno una volta come eri tu davvero, reale e non spezzettato dal mio cercare. Avrei voluto che finalmente qualcuno mi guardasse e mi parlasse, e non avesse più niente di tuo, una persona completamente diversa. Ma era tutto inutile. Con qualunque altra persona mi sarei sentita sola. Invece nella mia solitudine almeno tu eri con me, mi avevi promesso che non mi avresti lasciata mai, e volevo crederti, nonostante tutto, volevo crederti…

Miriam Messina48281498_1697521410347619_6615505724795518976_n.jpg

Annunci

IL CONTROLLO

Spesse sento donne o ragazze dire: ” mi amava cosi tanto, era così presente, mi diceva di camminare a testa bassa per non attirare gli uomini, sapeva sempre a che ora ero in chat, voleva sapere a che ora uscivo, a chi avevo incontrato, se semplicemente gli parlavo di un amico era gelosissimo, voleva che uscissi solo con lui. Insomma era presente e innamorato”.
A detta loro.
Poi di improvviso è sparito, si è innamorato di un’altra. Come è possibile?
È possibile! Per il semplice motivo che lui non era innamorato, voleva semplicemente plagiarvi e controllarvi, per rendervi dipendente da lui e staccarvi dai vostri progetti, dalla possibilita’ di fare nuove conoscenze, di migliorare come persone e progredire nel vostro cammino.
Voleva ingabbiarvi, per avere il controllo ed essere sicuro della vostra fedeltà.
Quando voi, per amore, lo avete ascoltato e siete diventate serissime e senza entusiasmo per farlo contento, non avete indossato più abiti corti e scollati, per dimostrargli che volete piacere solo a lui, si è stufato, perché siete diventate noiose e prevedibili e ha perso la testa per una nuova ragazza, più allegra, più sorridente, vestita elegante, piena di amici e di voglia di fare e con una personalità sua.
Come eravate voi una volta.
Ecco perché noi donne non dobbiamo confondere l’innamoramento con il controllo.
Se un uomo vi ama, sapete come ve lo dimostra? Cercando di capire quali sono i vostri sogni e aiutandovi a realizzarli per fare di voi delle donne felici.
Questo è l’amore.

– Miriam Messina

FALSE AMICHE

Una volta un’amica mi fece uno sgarro imperdonabile. Qualcosa di veramente grave. Io ci stetti male, ma non persi la calma né le dissi mai le parole dure che pur avrebbe meritato. Non provando mai rancore per mia intima natura, la volta che ci incontrammo in pubblico, avvertii da lontano il suo disagio ed ebbi tenerezza per la sua colpa. Quando fummo vicine l’abbracciai. Io a lei. Nelle favole lei mi avrebbe abbracciata più forte. Nella realtà lei prese il mio gesto come una forma di debolezza e tentò di dare la responsabilità della sua colpa a me. Da allora ho imparato che i grandi gesti vanno conservati per le grandi persone e la gente piccola va ignorata e al massimo trattata con fredda cortesia.images (10)