DENTRO A UN AMORE

Quando sei dentro a un amore,
ti senti sempre protetto.
Hai una lampada accesa sul comodino
del tuo cuore
e anche in quelle notti
in cui i vecchi fantasmi e le paure
bussano nei tuoi sogni,
riapri gli occhi e il dolce pensiero
ti riporta a casa.
Quando sei dentro a un amore
non t’incupisce il grigio inverno perché
cammini sottobraccio alla primavera,
nel tepore del suo petto palpitante.
Quando sei dentro a un amore
non percepisci l’aggressività della gente,
perché sei all’interno di un cerchio perfetto.
Quando sei dentro a un amore,
la malattia, la guerra, la morte,
spaventano di meno,
perché sei al sicuro,
perché sei,
profondamente,
vivo.
– Miriam Messina95165855_2579984142101337_8546606334852726784_n

L’AMORE PORTA SETE

L’amore porta sete, porta fame, porta il desiderio di essere in tutti i posti più belli che non si sono ancora visti e nello stesso tempo di rinchiudersi insieme in una grotta, per proteggere un’emozione così preziosa dai lupi e dai predoni. L’amore appagato porta sazietà e ci si illude di essere guariti ma poi la fame e la sete tornano, ancora più bramose.

– Miriam Messina78384491_2273498379416583_92326824608006144_n.jpg

TROPPO TARDI

Purtroppo alcune situazioni si comprendono soltanto quando è troppo tardi. Io però non volevo che fosse mai troppo tardi per noi, e mi sono messa a nuotare controcorrente , anche se mi dicevano che non sarei mai arrivata a riva. Preferivo annegare in mare, provandoci, che restare ferma su una barca, che sarebbe affondata comunque.

– Miriam Messina78163498_2273502386082849_1112176481309556736_n.jpg

IL MONDO COMUNE

Quando ci si ama veramente
si sta sempre insieme,
senza orari,
sempre.
Alla fine di ogni appuntamento
ci si saluta
e si va altrove,
ma l’altrove è semplicemente
un altro posto
dove stare ad aspettarsi,
fino alla prossima volta.
Quando ci si ama veramente
il flusso è continuo,
non è mai interrotto.
Le esperienze vissute separatamente
sono in realtà vissute insieme
perché vivendole
si pensa già di raccontarle a lui o lei.
No, non sono storie soffocanti e chiuse.
Sono storie d’amore vero
in cui si vive in comunicazione perenne
con l’altro/a e si costruisce un mondo comune
che nessuno riesce a scalfire.

– Miriam Messina73342423_2281847928581628_862441776772808704_o.jpg

CUORE LEGGERO

E’ una sensazione stupenda, pensare a qualcuno che ci ha fatto tanto soffrire e non provare più alcun dolore, vederlo e sentirlo come un qualcosa di estraneo dalla nostra vita, qualcuno di staccato da noi, finalmente lontano e finalmente reale, non più ingigantito dal riflettore del nostro folle amore, ma un uomo qualunque, pieno di difetti, distante. Un pizzico di nostalgia magari rimane, ma il cuore è leggero e libero dal peso di un sentimento sbagliato.

– Miriam Messina

74330080_2239837629449325_6987203636384235520_n (1)

LA PAURA DEGLI UOMINI

Smettiamola di giustificare gli uomini con la scusa che “hanno paura”.
Vi rendete conto delle imprese che sono riusciti a realizzare i grandi uomini della storia, per conquistare il cuore di una donna?
Hanno paura solo gli uomini che non ci tengono, che non amano.
Ho visto uomini prendere treni e aerei per stare un’ora con la persona amata.
Ho visto uomini rinunciare a donne piene di soldi e proprietà, pur di vivere con quella amata.
Ho visto uomini aspettare anni, prima di ricevere un sì, per un’uscita a cena, senza arrendersi mai , nonostante i rifiuti.
Ho visto uomini mettersi contro la propria famiglia, pur di difendere la donna che hanno scelto, a dispetto di tutto.
Sono questi gli uomini che vogliamo.
Se hanno paura non li vogliamo nella nostra vita.

– Miriam Messina75567310_1300831000077554_7814614878206820352_n.jpg

MI DISAMORO OGNI GIORNO

Anche oggi il mio amore si sta indebolendo:
mi sono alzata dal letto
ho aperto le tende
ho preparato il caffè
e non ti ho ancora pensato.
Ho guardato il cellulare
e non ho pensato a scriverti nulla,
ho risposto alle mie amiche
ai parenti, ai colleghi…
e non ho avuto voglia di scriverti
neanche il buongiorno.

Anche oggi il mio amore si sta indebolendo:
ho avuto mille pensieri,
nuove idee di lavoro,
nuovi libri che vorrei leggere
nuovi posti che vorrei visitare,
nuovi vestiti che vorrei indossare
e non ho pensato a te.
Ripenso alle frasi che mi dicesti
che mi fecero così male,
ma adesso non mi fanno più nulla,
ci rido sopra.
Riguardo la tua foto
e ti vedo meno bello,
quasi ridicolo…
Invece io mi trovo bella,
certamente più bella di come volevi farmi sentire tu.

Anche oggi il mio amore si sta indebolendo:
mi hai scritto un messaggio,
ho pensato a cosa risponderti,
poi mi sono distratta,
con un amico che mi ha fatto ridere,
e ho dimenticato di risponderti,
quasi quasi non lo faccio proprio,
così capirai come mi sentivo io
quando mi facevi attendere
ore e ore…

Anche oggi il mio amore si sta indebolendo,
anzi credo che abbia perso
del tutto il suo potere su di me,
e finalmente sento
di essere tornata padrona
delle mie emozioni
e della mia vita.

– Miriam Messina27751689_761571600708838_8903927356690468234_n

HO CAPITO DI AMARTI

Ho capito di amarti
quando sono restata sola
e nella distanza
dei nostri corpi
ho avvertito la vicinanza
delle nostre anime.
Ho capito di amarti
quando nella certezza del tuo cuore
non sentivo, prepotente
il desiderio del controllo.
Ho capito di amarti
ogni volta che il lavoro era duro
ma nel ricordo dei tuoi sorrisi
e dei tuoi abbracci
mi appariva leggero.
Ho capito di amarti
quelle sere in cui
tra i mille inviti alle feste
ho preferito il calore delle tue carezze.
Ho capito di amarti dalla volta in cui
mi hai riconosciuta tra mille
e mi sei venuto incontro
anche nella notte più buia
in cui sembrava che l’alba
non dovesse arrivare mai…

  • Miriam Messina19511068_1132043743562058_1409018118245513874_n

 

LA POSTA DEL CUORE

Buon giorno Miriam, le racconto la mia di storia. Ho conosciuto un uomo circa tre anni fa, impegnato da 24 anni, mai avrei immaginato di innamorarmi di lui, per me quelli impegnati non esistevano nemmeno! Eppure con le sue attenzioni, con le sue parole è riuscito a farmi capitolare. Litigavamo spesso perché io, pur mettendocela tutta, non riuscivo ad accettare la situazione, fino al momento in cui abbiamo chiuso. Per sette mesi non mi sono fatta più sentire e poi lo ha fatto lui dicendomi: ho chiesto di te, ti ho pensata, ti ho vista uscire ed entrare dal cancello di casa tua non sai nemmeno quante volte… poi da lì ha continuato a scrivermi fino a quando abbiamo deciso di ricominciare. Con il dolore nel cuore, un dolore che mi ha accompagnata sempre in questi tre anni, ho iniziato a pensare… cosa stai facendo? hai deciso di ricominciare, ma sei disposta, di nuovo, a dividere un uomo con un’altra donna? sei disposta a dividere i sentimenti? Quindi ho deciso di chiedergli se fosse innamorato di me e la sua risposta è stata: io tengo a te, sei una persona importante e per te nutro un affetto sincero. Il mondo mi è crollato addosso, come se tutto quel dolore vissuto in precedenza fosse nulla in confronto. Poi mi ha detto, sei l’unica ad avere le chiavi di questo rapporto, l’unica che può decidere di chiudere. Beh, senza amore nulla aveva più senso , mi ero illusa, DI NUOVO! Avevo creduto che lui mi amasse ed era l’unica cosa che mi faceva sentire meno in colpa nei confronti della compagna. Poi, col suo “affetto sincero” tutto è crollato…non è me che ama! Ho deciso, così, di chiudere. La cosa che mi sta facendo soffrire maggiormente non è il fatto di averlo perso( in realtà non è mai stato mio), ma il fatto che lui sia stato con me per circa tre anni,sapendo dei MIEI SENTIMENTI e, sapendo dei suoi NON SENTIMENTI. Perché? Come si può essere così egoisti e così crudeli?27654489_760698374129494_607169315600034932_n