COME AVERE UN VISO LISCIO E LUMINOSO SENZA PHOTOSHOP

Come mai alcune ragazze, prima dei trent’anni, hanno già una pelle opaca, rugosa e non piacevole da guardare e altre invece sembra che vivano col photoshop  incorporato? Spesso rivedo persone a distanza di anni e restano stupite di come il mio viso risulti sempre lo stesso di quando ero una ragazzina, anzi sia addirittura migliorato, perché ai tempi della scuola soffrivo di acne. Vi svelo una volta per tutte i miei segreti, che segreti non sono, perché sono dei semplici accorgimenti, che se usati SEMPRE danno i risultati  sperati, senza utilizzo di botulino o siliconi e neanche del photoshop per “spararsi” i selfie. A proposito di acne per esempio, io non ho MAI SCHIACCIATO UN BRUFOLO, è una cosa che non va assolutamente fatta. Quando soffrivo di questo fastidioso problema, mi sono salvata mangiando lievito di birra, che fa benissimo alla pelle e ai capelli. Un’altra regola fondamentale per non far invecchiare la pelle, è DORMIRE IL PIU’ POSSIBILE, perché nulla distende i tratti e i lineamenti, come una sana dormita.   Importantissimo è anche STRUCCARSI TUTTE LE SERE E DICO TUTTE LE SERE. Mai andare a letto col trucco sul viso, è un’abitudine che fa malissimo,  in quanto si ostruiscono i pori, la pelle non respira e invecchia in maniera spaventosa. Per struccarsi non intendo una frettolosa lavata di faccia, ma una detersione attenta, con acqua micellare o altri prodotti specifici, tonico, maschere, e adesso vanno tanto di moda quelle spazzoline elettriche che puliscono la pelle in profondità. Un altro segreto che poi segreto non è, perché lo conoscono tutti, è proteggere la pelle dal sole. Sul viso utilizzare la protezione 50 e se possibile usare un cappellino o grossi occhiali, quando andate al mare, perché nulla invecchia di più la pelle che l’esposizione solare. Naturalmente anche le lampade fanno malissimo. Un’altra delle altre cause che rovinano irrimediabilmente la pelle è il FUMO. Io non ho mai fumato una sigaretta, e ci ha guadagnato non solo la mia salute e la mia pelle, ma anche il portafoglio. Sono lontani i tempi in cui una donna con una sigaretta tra le dita risultava sexy.    Le regole che vi ho elencato sono conosciute da tutti, ma messe in pratica regolarmente, vi assicureranno  una pelle tonica e liscia per molti e molti anni. L’ultimo consiglio che mi sento di darvi, che trovo sia importante quanto e forse più degli altri è: “vogliatevi bene ragazze, sorridete molto, prendete la vita alla leggera, per quanto sia possibile e cercate di fare ogni giorno qualcosa che vi piace, non tenete sempre il pensiero concentrato su brutti episodi, perché stressarsi non serve a nulla. Se un problema non può essere risolto, arrovellarsi il cervello ci farà soltanto spuntare due orribili rughe al centro della fronte e agli angoli della bocca”.

18268549_10211789952898330_5807676355798320319_n.jpg

Annunci

LA NOSTALGIA DOLCE

16298816_982309635202137_7159553860625146300_nC’è una nostalgia dolce che ci assale in alcuni momenti di felicità. È un piccolo senso di colpa per coloro che amiamo e che in quel momento non sono con noi a condividere quell’attimo. È un dolore sottile per il ricordo di altre felicità passate e ormai lontane. È una catena leggera attaccata alla gamba, mentre camminiamo sul sentiero del sole. È dolce ma con un pizzico di amaro sulla lingua.

LE PRINCIPESSE TRISTI

Perché sono sempre le fanciulle più belle a soffrire così tanto per amore? Perché dei volti così belli, così delicati, così dolci, hanno spesso quegli occhi tristi, che nascondono un grande dolore, da dover superare e dimenticare? Le amiche non comprendono, continuano a dire: ” puoi avere tutti quelli che vuoi, perché ti ostini a pensare a lui?” Loro non capiranno mai quei sentimenti. Perché una bambina non bella, si abitua da piccola a capire che la vita è sovrastata dalle illusioni, dall’effimero, dalla superficialità, e cerca direttamente ciò che è consono, ciò che è giusto, ciò che è adatto a lei. Una bambina bella è già una principessa, è già adornata di merletti e braccialetti, da sempre. Legge le favola di Cenerentola, della Bella Addormentata, che sono talmente belle, talmente eleganti, snelle, che certamente la loro vita sarà splendida, e arriverà il principe, sì il principe.  Perché anche se tutto intorno c’è un mondo marcio, che crolla a pezzi, loro sono principesse, e lo specchio, ogni giorno parla, dicendo che la bella del reame sarà felice, senza sforzo, senza fatica, sarà amata perché così sta scritto. E invece la realtà è diversa,il principe non è buono, il principe non è capace di amare, il principe è camuffato di azzurro, ma è nero come la notte, e a volte come la morte.  Perciò su quei visi tanto belli,2016-02-15 15.12.31 troppo spesso c’è il velo del dolore, di un amore da dimenticare, da archiviare, da rinnegare, anche se sembrava scritto sulle ali del destino.