Zucchero filato

Ci sono persone che ci appaiono da subito sotto un riflettore di magia, come non fossero fatte di ossa e carne come tutti gli altri, ma di una materia speciale, tipo zucchero filato o tipo quel pulviscolo leggero che entra dalle finestre la mattina presto. Con tutti gli altri parlavo della spesa, delle tasse, di lavoro, visite mediche, ma con te non mi riusciva, sembrava proprio uno spreco di tempo. Ti parlavo sempre dei miei sogni, dei viaggi che avevo fatto, dei miei dolci preferiti, delle fusa che mi faceva il gatto la sera in poltrona o di come avrei chiamato mia figlia, e di come a scuola scrivevo già i testi delle canzoni sul banco, di come da piccola mi tagliavano sempre i capelli corti e adesso invece sempre lunghi. E tu mi cantavi sottovoce quella canzone di Baglioni: “non tagliare i tuoi capelli mai, mangia un pò di più che sei tutt’ossa..”10615413_10204051354038195_6543602163899815659_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...